venerdì 25 gennaio 2013

Agenda di scrittore: romanzo. Capitolo quarantaquattresimo

CAPITOLO QUARANTAQUATTRESIMO.

La quarta ipotesi, la quarta ipotesi..., addirittura una quarta ipotesi?”
Sì, continua Sigfried...”
E in che consiste....”
È Johann ad apprestarsi a parlare, dopo avere bevuto un buon sorso di birra.
Te ne avrei parlato quella dannata domenica quando gli altoparlanti ci annunciarono la scemenza dei contatti con civiltà extraterrestri... ma non ne ebbi il tempo, ma forse è meglio così, perché oggi la mia raccolta di dati mi permette di essere più preciso e circostanziato...”
A proposito, come l'ha presa Galileo...”
Male, come vuoi l'abbia presa, è rimasto là dentro perché c'è un'inchiesta , ci hanno lasciati andare per quello, non vogliono giornalisti nelle Strutture e il bello, come mi state dimostrando, è che ormai le notizie si sanno più stando fuori....”
Già...”
Johann sta appena per ricominciare quando squilla il telefono: è Annelore a rispondere.
Si, sono io....” la voce rimane sospesa, il volto leggermente in apprensione...
In che cosa posso esserle utile commissario...” Alla parola tutti si girano verso Annelore e trattengono il fiato. Lei ascolta, assente più volte con il capo, poi aggrotta la fronte.
Devo parlarne con il mio responsabile commissario, la richiesta è delicata, lei lo capisce....”
La risposta sembra rasserenare Annelore e la conversazione prosegue.
Può dirmi qual è il sospetto?”
Oggi comunque no, commissario, del resto, non credo che qualche ora o un giorno in più modifichino le cose... il cadavere...”
Va bene, ora chiamo immediatamente il dott. Scott, se va tutto bene ci vediamo domani mattina in obitorio.”
Sono tutti perplessi e in attesa, mentre lei deposita il telefono sul tavolo.
Una morte sospetta... ma non mi ha voluto dire il nome e poco altro...”
Perché ha tirato in lungo? Qualche altro sospetto?”
Sì, hanno i loro tecnici, è la prima volta che si rivolgono a una struttura esterna....”
Ne succede una al giorno... che farai?”
Quello che ho detto, ora chiamo.”
Visibilmente turbata Annelore si avvicina di nuovo al telefono, la conversazione con il responsabile sembra però rasserenarla definitivamente.
Allora?”
Domani mattina ci sarà anche lui...”
Non ti manda allo sbaraglio...”
Di più... ho l'impressione che sappia già qualcosa e che … diciamo che potrebbe condividere anche i nostri sospetti...”
E chi lo dice al commissario?”
Direttamente lui.”
Bene, significa che possiamo continuare...”
Alice si sarebbe secondo voi... si sarebbe operata e trasformata in maschio... A parte il fatto che, solitamente, è un cambiamento che si dichiara, non ci sono particolari misteri né intralci di carattere etico o altro: perché lo avrebbe fatto? E poi a quel punto avrebbe potuto benissimo salutarmi, che problema c'era; anzi, ignorandomi poteva generare ancora più sospetti, un comportamento assurdo. Inoltre, le operazioni, per quanto perfette rispetto a un tempo, lasciano comunque dei segni. Infine, la cosa più semplice da verificare: se fosse come dite voi, basterebbe riesumare il cadavere della persona sepolta come Alice.”
Certo, è quello che prima o poi si potrebbe chiedere, qualora l'inchiesta andasse avanti e sarebbe un verifica assai semplice. Ma la quarta ipotesi non concerne una eventuale operazione, ma una clonazione.”
Gunther, a quelle parole, ha un sobbalzo, poi si ricompone.
Ma siete così avanti? Non mi risultava che fosse già possibile.”
È Johann a proseguire: “So per certo, da fonti interne che alla Terza fanno esperimenti molto avanzati da almeno un anno e che la cosa è top secret ma che ci sono stati dei contrasti interni molti forti....”
Puoi dire la fonte?”
Johann guarda gli altri due poi è Annelore a rompere gli indugi:
Luce Passini.”
La Passini? Ma siete sicuri?”
Perché?”
Ho molti sospetti su di lei, è proprio su quella donna che sto facendo un'inchiesta e voi mi venite a dire che proprio Luce ha fatto filtrare questa notizia all'esterno?” Gunther si alza scuote il capo prendendosi la testa fra le mani, poi sbotta: “io comincio a non capirci più nulla...”
Se ci decidessimo a dirci tutto quello che sappiamo o crediamo di sapere, forse riusciremmo a districare un po' la matassa.”
Gunther ha ragione, facciamolo subito” ribadisce Sigfried con forza.

È il giornalista a parlare primo, riassumendo tutta la vicenda dei suoi contatti e rapporti con la Passini, seguita da tutti con il fiato sospeso.
E a che punto è la tua inchiesta?”
Beh con quello che è accaduto dopo, ho preso solo qualche appunto e mi riservavo di riprendere tutto proprio in questi giorni... Ma mi viene un sospetto, Sigfried: hai detto che nella Terza ci sono stati contrasti molti forti sulla clonazione... che posizione aveva Galileo?”
Annelore si inserisce a quel punto nella discussione, mentre un buon profumo di pesce si sta diffondendo per la stanza, allentando la tensione del momento.
Galileo era fra i contrari...”
Ora capisco tutto... mi sembrava così strano che lui credesse davvero ai contatti...”
Gli hanno teso una trappola... volevano liberarsi di lui ed è evidente che dopo un fallimento così...”
Bene dobbiamo scoprire chi sarà il suo successore e ancora meglio, dobbiamo contattare lui e la sua compagna... possiamo fidarci di lei?”
Credo proprio di sì...”
Gunther scuote la testa, irritato.
Ma perché Galileo non me ne ha parlato accidenti?”
E il tuo Chang non potrebbe lui sapere qualcosa di più?”
Ma no quello non sa nulla... però potremmo coinvolgerlo, mi fido di lui.”
Già e se fosse lui a condurre l'inchiesta sulla Passini al tuo posto, darebbe di certo meno nell'occhio. Quanto a Diotima la contatto io e poi arriviamo a lui... abbiamo collaborato tempo fa e abbiamo un buon rapporto... ma adesso a tavola” conclude Annelore allegramente.

giovedì 24 gennaio 2013

Il numero cinque della rivista Overleft.


Il numero 5 della rivista online Overleft è in rete.
Indice: Desiderio maschile, patriarcato, prostituzione (editoriale);
Controinformazione e analisi di genere in Rete (Adriana Perrotta);
Il precario e la poesia, Giacomo Leopardi alle dipendenza dell'azienda libraria A.F.Stella e figli (Paolo Rabissi);
Gramsci a Caracas (Franco Romanò);
L'esperimento fallimentare del socialismo sovietico nella ricostruzione di Rita di Leo (Paolo Rabissi);
Ezra Pound e l'usura, male dell'Occidente (Laura Cantelmo);
La resistenza comunista nella Germania nazista (Franco Romanò);
Le fabbriche recuperate in Argentina e in America latina. Un primo bilancio (Aldo Marchetti).
Cliccando sulle rubriche trovate anche i numeri precedenti. Buona lettura.

mercoledì 23 gennaio 2013

Segnalazione

Sul Blog OraeQui ho appena ubblicato un post sui nuovi tentativi di privatizzazione dell'acqua.

lunedì 21 gennaio 2013

Seminario della Società di Psicanaisi critica a Milano

Prestare attenzione all’attenzione. Verso una farmacologia del web
di Paolo Vignola

«Di solito mi risultava facile immergermi in
un libro o in un lungo articolo. La mia mente
si lasciava catturare dal racconto o dalla
complessità di un ragionamento e trascorrevo
ore nei meandri di un testo anche
molto lungo. Oggi la mia concentrazione
comincia a scemare dopo una o due pagine.
Divento irrequieto, perdo il filo, comincio
a cercare qualcos'altro da fare». Con
queste parole Nicholas Carr ha espresso, in
soggettiva, uno dei problemi più diffusi del
presente, ossia i disturbi dell'attenzione
provocati dal web e dalle tecnologie digitali.
Lungi da poter essere liquidata come una
questione di ordine clinico e individuale, la
perdita di attenzione, oggi più che mai,
diviene il sintomo attraverso il quale indagare
le trasformazioni della nostra società,
senza esagerati allarmismi o, al contrario,
rimozioni del problema. Sono solo necessarie
analisi molto attente.

Conduce il dibattito
Marina Ricci


Sabato 26 gennaio 2013 - ore 9,30/13,00, Associazione Culturale Punto RossoVia Guglielmo Pepe, 14 - Milano (MM2 - Garibaldi)


giovedì 17 gennaio 2013

Segnalazione

Sul blog OraeQui ho appena pubblicato un'interessante saggio-proposta di Aldo Giannuli.