lunedì 10 luglio 2017

PREMIO CENDIC: UN PREMIO DEGLI AUTORI
PER GLI AUTORI

Mercoledì 12 luglio 2017
ore 12,00

Teatro Argentina – Sala Squarzina
Largo Argentina 52, Roma

Interverranno:
Simona Cives, Responsabile Attività Culturali Biblioteche di Roma
Maria Letizia Compatangelo, Presidente Cendic
Domenico Pantano, Direttore del Centro Teatrale Meridionale
Veronica Cruciani, Direttrice artistica Teatro Biblioteca Quarticciolo
Marcantonio Lucidi, Critico teatrale
Maria Borsellino D’Angelo, Notaio


Mercoledì 12 luglio alle ore 12.00, presso il Teatro Argentina, Sala Squarzina, si svolgerà l’incontro con la Stampa per la presentazione della terza edizione del  Premio Cendic, dedicato alla drammaturgia italiana contemporanea, promosso dal Centro Nazionale di Drammaturgia Italiana Contemporanea – Cendic, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo, in collaborazione con il C.T.M. - Centro Teatrale Meridionale di Locri e la partecipazione del Teatro di Roma, delle Biblioteche di Roma, del Comune di Calatafimi Segesta e del “Calatafimi-Segesta Festival le Dionisiache”, che ospiterà il debutto nazionale dell’opera vincitrice.


Nato con lo scopo di favorire la promozione e diffusione della scrittura teatrale e della lingua italiana, ideato da drammaturghi per i drammaturghi, il Premio Cendic Segesta vuole assicurare ai partecipanti ciò che ogni autore auspica di trovare quando partecipa ad un concorso: un giudizio qualificato (assicurato dalla giuria dei drammaturghi Cendic e da una giuria tecnica composta da Veronica Cruciani, Carmelo Grassi, Marcantonio Lucidi, Manuela Mandracchia, Domenico Pantano  e Orazio Torrisi); premi concreti, quali allestimento e repliche; attenzione e diffusione continuativa delle opere finaliste; un meccanismo di selezione trasparente e la conoscenza delle valutazioni. Non prevede tasse di partecipazione e nemmeno spese di spedizioni postali, poiché vi si partecipa solo per via telematica. Le opere in concorso dovranno essere inviate entro il 31 agosto 2017.

mercoledì 5 luglio 2017

Dal sito donne e altri

aggiornamenti nel sito: www.donnealtri.it Che significa omo-patriarcato? Uno scambio tra Luisa Muraro e Letizia Paolozzi <http://www.donnealtri.it/2017/07/che-significa-omo-patriarcato-uno-scambio-
tra-muraro-e-paolozzi/> 3 luglio 2017 [image: Che significa omo-patriarcato? Uno scambio tra Luisa Muraro e Letizia Paolozzi] <http://www.donnealtri.it/2017/07/che-significa-omo-patriarcato-uno-scambio-
tra-muraro-e-paolozzi/> Lettera aperta a Letizia Paolozzi di Luisa Muraro La buona notizia è il sospirato arrivo alla Libreria delle donne della rivista Leggendaria n. 123 con l’inserto “mamma NON mamma” del Gruppo del mercoledì, che aspettavo da tempo. Adesso, la cattiva notizia: la tua cultura unita a quella del tuo intervistato Nichi Vendola non è... La cura delle parole. Intervista con Nichi Vendola <http://www.donnealtri.it/2017/07/la-cura-delle-parole-intervista-con-nichi-
vendola/> di Letizia Paolozzi 3 luglio 2017 [image: La cura delle parole. Intervista con Nichi Vendola] <http://www.donnealtri.it/2017/07/la-cura-delle-parole-intervista-con-nichi-

nealtri.it/2017/07/la-cura-delle-parole-intervista-con-nichi-
vendola/> Questa intervista è compresa nell’inserto di Leggendaria “Mamma/non mamma”, a cura del gruppo del mercoledì, eccone il sommario: Cronologia / APERTURA Se la madre divide di Bia Sarasini / CON I NOSTRI OCCHI Oltre l’incantamento biologico di Maria Luisa Boccia e Grazia Zuffa / IL DIBATTITO Vietare o regolamentare? di Bianca M. Pomeranzi /... Femminismo e crisi della politica. “C’era una volta la Carta delle donne” l’8 luglio a Milano <http://www.donnealtri.it/2017/06/femminismo-e-crisi-della-politica-cera-una
-volta-la-carta-delle-donne-l8-luglio-a-milano/> 28 giugno 2017 [image: Femminismo e crisi della politica. “C’era una volta la Carta delle donne” l’8 luglio a Milano] <http://www.donnealtri.it/2017/06/femminismo-e-crisi-della-politica-cera-una
-volta-la-carta-delle-donne-l8-luglio-a-milano/> Il femminismo e la crisi della politica. Con questo titolo si svolgerà l’8 luglio alle ore 18 presso la Libreria delle donne di Milano, in via Pietro Calvi 29, una nuova presentazione del libro “C’era una volta la Carta delle donne. Il Pci, il femminismo e la crisi della politica”, edito da Biblink. “A... In una parola / “Grande giornale” (l’Unità al tempo di Ibio Paolucci) <http://www.donnealtri.it/2017/07/in-una-parola-grande-giornale-lunita-al-te
mpo-di-ibio-paolucci/> di Alberto Leiss 5 luglio 2017 [image: In una parola / “Grande giornale” (l’Unità al tempo di Ibio Paolucci)] <http://www.donnealtri.it/2017/07/in-una-parola-grande-giornale-lunita-al-te
mpo-di-ibio-paolucci/> Pubblicato sul manifesto il 4 luglio 2017 – Se n’è andato, a 91 anni, anche Ibio Paolucci, giornalista che ha contribuito a fare la storia dell’Unità, soprattutto durante gli anni difficilissimi del terrorismo, di cui si occupò intensamente e rigorosamente, guadagnandosi anche due “condanne a morte” emesse da organizzazioni armate dell’epoca. Quel tempo lo.. _______________________________________________ DomaniDeA mailing list DomaniDeA@lists.women.it https://lists.women.it/listinfo/domanidea

Nuovo numero di doppiozero


doppiozero
 
 
la newsletter di doppiozero · 4 luglio 2017
 
La newsletter di doppiozero torna questa settimana con un'apertura dedicata a Don Milani. In occasione della ricorrenza della sua scomparsa, proponiamo un testo di Elivio Fachinelli con introduzione di Lea Melandri. A seguire, Andrea Cortellessa legge l'ultimo libro di Michele Mari, Leggenda privata (Einaudi 2017), in relazione alla sua precedente scrittura oltre che alla sua biografia. Quindi, Paolo Capelletti ci guida attraverso gli spazi della mostra progettata dall'architetto portoghese Álvaro Siza sulle immagini di Gabrile Basilico, Matosinhos, adesso in corso a Reggio Emilia. In chiusura, Cristiana Cimino introduce un testo a più mani sul concetto diNoia, di recente pubbilcato dalle Edizioni Grenelle.
Buona lettura!
 
Image
Don Milani e i ragazzi di Barbiana
Elvio Fachinelli
Un testo cinese. L’autore del libro di cui parlo è collettivo, Scuola di Barbiana, il titolo Lettera a una professoressa. L’appellativo: cinese, è più provocatorio, e meno indeterminato, di quel che può parere a prima vista. Se il libro non mi fosse capitato tra le mani per caso, e non temessi la mia disinformazione, oserei persino scrivere: il primo testo cinese del nostro paese. »
 
Image
Michele Mari. Il ritorno del Demone
Andrea Cortellessa
 
La porta socchiusa è logora, macchiata; la maniglia, in basso, annerita di ruggine annosa. Dall’apertura sporgono le dita di una mano: le dita della persona che sta entrando. Una persona? Quelle dita sono deformi, raggrinzite e bitorzolute, la pelle scorticata d’un rosso violaceo e malsano. »
 
Image
Gabriele Basilico e Álvaro Siza
Paolo Capelletti
 
La luce ci pone al cospetto del suo essere un concetto margine, perfino archetipo della marginalità. Tendiamo perlopiù a considerarla come una polarità, un estremo positivo, una condizione di presenza, di scena, di vita. Ma, a ben vedere, se è vero che non potremmo concepirne l’idea senza il suo contrario. »
 
Image
Che cos'è la noia?
Cristiana Ciminno
Durante la sua famosa passeggiata sulle Dolomiti in compagnia di Freud, che avrebbe ispirato a quest’ultimo, guarda caso, il testo “Caducità” (1915), Rilke, pur ammirando la bellezza della natura, non riesce a trarne gioia tanto è turbato dal pensiero che tutta quella bellezza sia destinata a perire, la transitorietà delle cose genera in lui un doloroso sentimento di “tedio universale”. »